Zia Marta inverno

Zia Marta inverno

martedì 5 novembre 2013

La Zucca per le feste

Tortelli di zucca a modo mio


Per i giorni festivi si cercano sempre ricette speciali; solitamente si dedica maggior tempo a preparare il pranzo, si tende a privilegiare piatti ricercati e raffinati, magari con ingredienti un po' più costosi, intanto è festa! Abbiamo quel che serve a fare un'ottima figura, però è un primo piatto economico e non ci vuole nemmeno tanto tempo a prepararlo, basta un po' di manualità e l'abitudine ad impastare velocemente, senza preoccupazioni... L'ingrediete principale sarà la zucca e servirà per preparare dei tortelli salati, buonissimi (Tranquilli, non sono quelli tipici di Cremona con gli amaretti dolci, questi sono tutt'altro) Provateli, sono certa che mi farete i complimenti!



Se io riesco a farli molto bene, garantisco il risultato per chiunque voglia cimentarsi a provare. Inoltre, si possono preparare il giorno prima e tenerli in frigorifero, oppure si possono preparare quando c'è tempo, per poi conservarli già pronti, nel surgelatore. 
 
Bisogna però rispettare alcune regole d'oro, della cucina spicciola, che posso svelare:
 
Per il ripieno si deve tagliare la zucca in piccoli pezzi; si mette in padella con la cipolla, l'aglio, l'olio e una foglia d'alloro e si porta a cottura, dosando di sale.
 
A freddo si  amalgama una quantità abbondante di formaggio grana grattugiato, con tre cucchiai di ricotta, e si aggiunge tutto alla zucca, già cotta con gli aromi.    


 
La pasta per i tortelli si prepara con un uovo per ogni due etti di farina 00 (deve rimanere elastica).
Aggiungo acqua in quantità sufficiente per ottenere una consistenza morbida e liscia. Personalmente inizio a mescolare gli ingredienti in una coppa di vetro e porto poi sulla spianatoia l'impasto prono: lo tirerò con il mattarello, infarino sui due lati, rigirando la sfoglia, sino a raggiungere uno spessore adeguato al mio uso.   

Con un coppapasta di 8 centimetri di diametro, realizzo dei tondi regolari e metto sopra ad ognuno un po' di ripieno. Per confezionare i tortelli si ripiega poi la pasta fissando bene il bordo, per impedire al ripieno di uscire, quindi si richiude la mezzaluna ottenuta, girandola con delicatezza e fissando i due vertici con una pressione decisa. Tenete conto che, rispettando le dimensioni del coppapasta da 8, con due etti di farina, un uovo e acqua, si ottengono i tondi per 60/65 tortelli 

Quando è il momento si mette a bollire l'acqua e si fanno cuocere i tortelli dopo averla dosata di sale. In 10/15 minuti si gonfieranno e saranno pronti. Se li avrete richiusi  per bene, non se ne sarà aperto nemmeno uno e li potrete sollevare con una schiumarola, con attenzione per non danneggiarli. Poneteli direttamente in padella, con pancetta affumicata, tagliata a listerelle (che avrete già scaldata al momento). Aggiungete un mestolo dell'acqua di cottura e fate girare i tortelli due o tre volte, affinchè si insaporiscano anche con la pancetta.

A questo punto non resta che servire in tavola, con una buona spolverata di formaggio grana.