Zia Marta inverno

Zia Marta inverno

mercoledì 16 ottobre 2013

Risotto di zucca

Facciamo il riso con la zucca?  

Ok andiamo con quello! 

Preferisco usare la zucca gialla detta "tronbetta" perchè è quella che mi dà meno problemi (sia per la coltivazione che per la preparazione).



A questo proposito ci sono diverse scuole di pensiero, io preparo un soffritto leggero, con olio, cipolla e aglio, aggiungo sempre una foglia di alloro, due se sono piccole!
(c'è chi aggiunge anche la pancetta, ma, secondo me, sovrasta il sapore della zucca).
Lascio dorare, nello stesso contenitore dove poi metterò tutto il resto, per questo dovrà essere capiente. 








Pulisco la zucca, che ha la scorza piuttosto dura, elimino i semi e ne taglio la polpa.


Aggiungo i pezzetti di zucca al soffritto, insieme a due mestoli d'acqua. Lascio evaporare a fuoco vivace senza coperchio e quando non c'è più liquido nella pentola,aggiungo un cucchiaio di prezioso olio d'oliva (che produco personalmente con esagerata fatica).Lascio scaldare, verso il riso rimestandolo bene con gli altri ingredienti.



A questo punto aggiugo a caldo acqua e sale, oppure brodo di carne (se ne ho di pronto). Lascio cuocere con il coperchio (sono ottimi quelli trasparenti) per almeno dieci minuti, dosando l'acqua per tenere umido il tutto. Scoperchio, solitamente aggiungo acqua, controllo il sale e lo doso. Non giro mai il riso, sino a che non è cotto (se lo tocchi si attacca...).


Lascio consumare l'acqua, intanto il riso si gonfia e la zucca si spappola completamente.
Ci siamo quasi, mentre tutti arrivano a tavola, si apparecchia e si grattugia il formaggio, aggiungo latte in pentola e copro nuovamente. Chi vuole può usare anche il burro, noi cerchiamo di evitarlo. 





Dopo aver spento il fuoco, rimesto delicatamente.
Solitamente a questo punto assaggio, metto ancora il coperchio e servo in tavola.
Completiamo con abbondante formaggio grana, ognuno nel proprio piatto, per evitare lamentele.