Zia Marta inverno

Zia Marta inverno

giovedì 31 ottobre 2013

Tutti in famiglia?

Preparo e accendo il forno

Le infornate di oggi
Ben presto inizierà il freddo, queste ultime anomale calde giornate di Ottobre, non saranno che un ricordo. Ci prepariamo intanto alla festa dei Santi e a ricordare i nostri defunti. Ci si ritrova nei rispettivi posti d'origine per visitare, almeno una volta all'anno, le tombe dei parenti. Chi si è spostato per lavoro, o in cerca di maggior fortuna, affronta talvolta lunghi viaggi per ritornare "a casa" quasi come a Natale. Anche se i tempi cambiano e certe cose sembrano fuori moda, per molti la tradizione conta. Comunque sia, se c'è qualcuno che torna, l'occasione è buona per festeggiare alla grande, seppur rinnovando il ricordo di chi non c'è più. Fervono i preparativi, particolarmente in campagna, dove certi comportamenti demodé sembrano sempre giustificati. Anche da Zia Marta ci si ritroverà fra poco intorno al focolare? Non è detto. Comunque qui il focolare lo accendiamo spesso e anche oggi abbiamo prodotto, tanto per portarci avanti... Ecco di seguito qualche dettaglio sulle mie semplicissime ricette cotte al forno:


Il pane di casa
Il pane di casa è sempre il più sano, anche se certe volte la lievitazione non è perfetta e il colore non è del tutto regolare. Le forme poi, sono sempre variabili e originali, come il sale, che talvolta riserva sorprese. Ho notato però che il pane fatto in casa si conserva sempre molto bene e anche dopo qualche giorno, si consuma volentieri, a differenza di quello che si compra al negozio, che spesso diventa gommoso, nel corso della stessa giornata. Gli ingredienti sono soltanto farina, acqua, sale e lievito di birra (anche liofilizzato) altrimenti si usa il lievito madre, tenendo conto che, per mantenerlo, si deve alimentare giornalmente. 

La pizza di melanzane
Quella che io chiamo "pizza di melanzane" non ha niente a che fare con la pizza vera. Si assomigliano soltanto in apparenza, la mia è dietetica, infatti, sotto, non c'è "impasto" Taglio le melanzane a fette di 2 centimetri di spessore e le sistemo per bene in una teglia bassa, unta d'olio e spolverata di pane grattugiato. Spolvero con un p' di sale e sovrappongo le fette di mozzarella, sino a ricoprire le melanzane. A questo punto sovrappongo le fette sottili di pomodoro, spolvero con pane grattugiato, un pochino di sale e origano. Un filo d'olio extra vergine, completa il tutto. Con 45 minuti di cottura (in base alla temperatura del forno) la nostra specialità è pronta, da gustare calda o fredda... Se avanza, provate a surgelarla, anche riscaldata, rimane sempre buona.

La torta da farcire
Una torta, semplice e friabile, non deve mai mancare in casa. In questo caso penso di  completarla con una farcitura appropriata e di stagione. Intanto ho sbattuto la farina, lo zucchero, l'olio, lo yogurt e due uova, nella mia solita coppa di vetro. Ho aggiunto un po' di sciroppo al limone, che avevo fatto lo scorso anno (ormai lo devo finire) e dopo aver imburrato ed infarinato a dovere la teglia, ho sciolto il lievito istantaneo in un bicchiere di latte tiepido, l'ho incorporato con tutti gli altri ingredienti, mescolando bene.
Velocemente ho rovesciato il contenuto della coppa nella teglia ed ho infornato per 45 minuti a 180° circa.
  Forse non sarà completamente dietetico, ma sono certa che, con qualche piccola aggiunta,  il mio "pranzetto" avrà successo e con poca spesa farò un figurone!