Zia Marta inverno

Zia Marta inverno

domenica 20 ottobre 2013

Non c'è rosa senza spine

Una rosa dopo l'altra...


Le rose di Giulio
Il tema scelto lo scorso anno, per la rassegna "Fiori, frutta, qualità" che ogni autunno ha luogo a Celle Ligure, in provincia di Savona, è stata la rosa, in tutte le sue varietà, con tutta la sua poesia, il suo fascino ed il suo profumo.
Oltre alla consistente esposizione, che i vivaisti partecipanti alla rassegna hanno presentato (trasformando le vie del centro storico ed il lungomare, in un unico grande giardino) l'Amministrazione Comunale ha proposto un percorso sensoriale, dedicato alla "ROSA" confermandola ancora "regina dei fiori".
Organizzato all'interno della sala espositiva del Municipio, con musica, profumo, petali sparsi, l'iniziativa ha cercato di offrire ai visitatori un coinvolgimento totale. Sono stati offerti rosolio e sciroppi di un tempo, confetture e gelatine dall'intenso sapore, ovviamente di rosa. Spiccavano, fra tutta quella esagerata dolcezza, numerosi quadri a tema, correlati da testi poetici, ricchi di sentimento e in certi casi, colmi di drammaticità. 


Le rose di Giorgio
Con formati diversi, le tele esposte, hanno raccontato
di storie insolite e protagonisti sconosciuti.
Quelle rose non sono sfiorite, non sfioriranno mai e continueranno a brillare nel sole. Se alcune di quelle opere sono ormai diventate parte di storie private, altre tele rimangono sospese, in attesa di arricchire bianche pareti e portare colore a chi vuole riconciliarsi con il destino, nell'armonia della natura, come l'autrice propone a se stessa.  

Il colore scaturisce anche dal piccolo formato, sorprendendo chi osserva, è così per le semplici rose originarie, complete di boccioli e frutti.

Questi piccoli quadri rappresentano una sorta di moderna scheda botanica; colorati ed intensi, con particolarità di dettagli naturalistici che li rendono aderenti al modello reale.

I testi affiancati alle tele raccontano di amicizie e legami, di storie e giardini vissuti nel tempo. Mettono in relazione chi guarda con protagonisti misteriosi e sconosciuti:

 
"Californian Plena" rose testarde, che sfidano l'incuria di un giardiniere assente, tornando a fiorire nel tempo...

"Alba Ibrida" lungamente cercata e viva soltanto nel ricordo, per chi non ha saputo riprodurla, nonostante il desiderio di ottenerla...

"Rose Canine" ambasciatrici di buonaugurio, al limitar del bosco; primi fiori di un nuovo giardino, trovati, in attesa di essere amati e curati nelle aride estati...

Belle, sfaccettate e stropicciate "Rose Rugose" portate da lontano e seminate con fiducia; coltivate negli anni, soltanto per mantenere vivo un ricordo gradito...

Mazzi "importanti" di semplici rose che rinnovano momenti vissuti, pensieri, ricordi, sensazioni, legati a un evento.

Colori che parlano, corolle e petali che, nonostante tutto, rassicurano e con un'emozione raccontano, anche senza tante parole di troppo.



Se vuoi scoprire di più sull'autrice di questi coloratissimi quadri visita il suo sito http://giardiniperenni.webnode.it/